La prima seduta – la prima anamnesi

Si legge anche in : Deutsch (Tedesco).

Dato che esistono centinaia di rimedi omeopatici, è impegnativo trovare il rimedio adatto per un / una paziente.

Nei casi acuti, l’omeopata può trovare il rimedio giusto abbastanza velocemente – basandosi su alcuni sintomi indicativi, all’occorrenza anche al telefono (da 15 a 25 minuti).

Di seguito vorrei descrivere l’andamento della prima anamnesi nel caso cronico – separatamente per persone e per animali.

La prima anamnesi con persone

Nei casi cronici la prima seduta per un adulto dura da un’ora e mezza a due ore, per bambini un’ora.

All’inizio della prima anamnesi i pazienti descrivono i loro sintomi e forniscono le fotocopie di eventuali esami medici. Poi chiedo del solito da quando hanno i sintomi e cosa si è verificato prima del manifestarsi dei sintomi (eventuale causa scatenante). Inoltre è importante per la scelta del rimedio omepatico cosa aiuta per migliorare i sintomi (applicazioni calde, movimento continuo ecc.) e quando i sintomi peggiorano (tempo umido ecc.).

Per la scelta del rimedio omeopatico adatto, i sintomi mentali del/della paziente sono molto importanti. Perciò è indispensabile chiedere cose abbastanza “private”, p.es.: Preferisce stare da solo / sola, in compagnia di un’altra persona o con un gruppo di persone? Come reagisce quando è triste?

Inoltre è importante sapere quali malattie ha avuto il paziente in passato, e come sono state trattate. Anche una lista con le malattie dei parenti è utile per trovare il rimedio omeopatico giusto. Sarebbe proficuo ricevere due liste con tutte le informazioni su menzionate, prima dell’anamnesi (andrea.mayer@omeopata.ch).

In funzione delle caratteristiche della persona e dei sintomi, consiglierò il rimedio omeopatico adatto. Per questo e anche per il trattamento in futuro è necessario la cosidetta “repertorisazione”, vuol dire studiare il caso con l’aiuto del computer e di libri specialistici.

Pecularità dell’anamnesi per animali

L’anamnesi per animali da compagnia dura circa un’ora, quella per animali da reddito è più corta. La cosa più importante è conoscere l’animale personalmente, non basta se i padroni vengano da soli e mi descrivono i sintomi del loro animale.

Il decorso dell’anamnesi omeopatica per un animale è quasi come per le persone, solo che l’osservazione è più importante, perché l’animale non può descrivere i suoi sintomi.