La padrona di un cavallo racconta

Si legge anche in : deDeutsch (Tedesco).

Il nostro castrone della razza “Shire Horse”, nato in 2005, si è fratturato il bacino in gennaio 2008 (a tre anni). Doveva stare due mesi nella clinica veterinaria. Nessuno poteva dirci se poteva guarire. Durante un anno abbiamo provato di “metterlo a posto” con esercizi: all’inizio solo vicino al box, mezz’anno dopo anche sul pascolo, poi due giri nel maneggio e sempre di più, durante un anno!

In aprile 2009, più di un anno dopo l’incidente, Jake è stato trattato da Andrea Mayer. Due settimane dopo aver preso i globuli omeopatici ha camminato così bene che ho cavalcato un po’ senza sensi di colpa! Prima del trattamento omeopatico non ha messo peso sulla gamba sinistra posteriore ed ha camminato molto peggio, faceva proprio fatica. Di colpo ha camminato molto meglio, e aveva voglia di fare qualcosa – di propria iniziativa! Anche la colonna vertebrale è migliorata un bel po’ dal trattamento omeopatico in avanti.

Un anno dopo la somministrazione del rimedio omeopatico c’era una ricaduta, ma dopo la ripetizione del rimedio omeopatico il nostro cavallo stava subito meglio. L’incidente è stato quando lui aveva tre anni e adesso ne ha cinque. Jake non cammina ancora come un cavallo normale, e probabilmente non lo farà mai, ma possiamo fare delle passeggiate e abbiamo un cavallo che si gode la vita.

Petra Sturm, Marktoberdorf