Fratture di alcune ossa metacarpali

Si legge anche in : deDeutsch (Tedesco).

Marzo 2019:

Una settimana fa mio figlio Liun di 12 anni è caduto facendo un salto nello snowpark Laax. Nel primo momento non poteva respirare bene perché era caduto sulla schiena, e poi si è lamentato di forti dolori nella mano sinistra e dolori leggeri al cocige. Il signore simpatico e competente del servizio di pronto soccorso ha stabilizzato la mano sinistra di mio figlio con una stecca. Io ho dato Arnica XM. Ho scelto questa potenza alta perché temevamo che mio figlio avesse anche ferite interne. Subito dopo aver preso il rimedio Arnica, mio figlio si è lamentato di mal di pancia e nausea, ciò che ha rafforzato il signore del servizio di pronto soccorso nel sospetto di ferite interne. Perciò ci ha accompagnato fino alla stazione a valle e da lì mio figlio è stato portato con l’ambulanza all’ospedale di Ilanz. Per fortuna il sospetto delle ferite interiori non è stato confermato dai medici all’ospedale e mio figlio stava bene durante tutto il periodo di attesa. Alla fine eravamo grati che sono stati diagnosticati solo due “crepe” nelle ossa metacarpali dell’anulare e del medio sinistro, e una frattura del osso metacarpale del pollice sinistro, ed è stato messo una stecca. Per trattare i dolori al cocige il giorno seguente ho dato una monodose di Hypericum 200CH a mio figlio, dopodiché i dolori sono migliorati molto. Dopo aver dato Symphytum 200CH il secondo giorno dopo l’incidente, non aveva più male nelle due dita con le “crepe”, solo dolori leggeri al pollice sinistro. Cinque giorni dopo l’incidente ho dato a mio figlio il suo rimedio omeopatico costituzionale, che allo stesso tempo è conosciuto come rimedio omeopatico per le fratture, dopodiché non si è più lamentato di aver male.